UGO TOGNAZZI, TANTI FILM IN TV E IN STREAMING PER IL CENTENARIO DELLA NASCITA

Facebooktwittermail

Il 23 marzo 1922 nasceva a Cremona l’indimenticabile Ugo Tognazzi e, tra le iniziative volte a ricordare uno dei più importanti ed amati attori italiani di tutti i tempi, non poteva ovviamente mancare l’omaggio della TV. Un omaggio bello e indispensabile, che permetterà al pubblico di (ri)assaporare tante sue interpretazioni, da quelle sfoderate in pellicole di grande successo ad altre meno note ma ugualmente fondamentali per conoscerne le sconfinate doti attoriali.
Nella serata del 23 marzo Rai Movie manda in onda tre film. Si parte alle h 19.10 con il cult I nuovi mostri (1977), lungometraggio a episodi diretto da Mario Monicelli, Dino Risi ed Ettore Scola. Segue alle h 21.00 Primo amore (1978) di Dino Risi, che vede Tognazzi al fianco di Ornella Muti, mentre alle 23.40 è la volta di Telefoni bianchi (1976), sempre per la regia di Risi.
Le succitate pellicole sono disponibili anche su RaiPlay, in streaming gratuito, nella sezione “100 anni di Ugo Tognazzi”, assieme a molti altri titoli della sua vasta filmografia come La terrazza (1980) di Ettore Scola, La stanza del vescovo (1977) di Dino Risi, Io la conoscevo bene (1965) di Antonio Pietrangeli, Il commissario Pepe (1969) di Ettore Scola, Il magnifico cornuto (1964) di Antonio Pietrangeli, L’ape regina (1963) di Marco Ferreri, La proprietà non è più un furto (1973) di Elio Petri. Nella raccolta dedicatagli dalla TV di stato troverete inoltre il recentissimo documentario Tognazzi. La voglia matta di vivere (2021), firmato dal figlio Ricky Tognazzi, che ripercorre le tappe salienti del lungo percorso di Ugo non solo come attore ma anche come padre.
Sempre nel giorno del centenario Mediaset ha, invece, in programma tre film su Cine34. Alle h 21.00 va in onda L’anatra all’arancia (1975) di Luciano Salce, in cui Tognazzi fa coppia con la mitica Monica Vitti, seguito alle h 23.20 da Sissignore (1968), uno dei suoi cinque lungometraggi da regista. L’omaggio si chiude in piena notte, precisamente all’1.15, con Arrivederci e grazie (1988) di Giorgio Capitani, opera che annovera nel cast anche i figli Ricky e Gianmarco.

Foto: RaiPlay

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.