THE SHAPE OF WATER, LA STORIA D’AMORE FANTASY CHE HA CONQUISTATO VENEZIA

Facebooktwittermail

Insieme a Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, è stato il film più applaudito a Venezia 74 e alla fine, per la gioia di critici e spettatori, si è portato a casa il premio più ambito. The Shape of Water di Guillermo del Toro, storia d’amore fantasy ai tempi della Guerra Fredda, vince il Leone d’Oro 2017 e si candida ad essere uno dei grandi protagonisti della nuova stagione cinematografica.
Il film del visionario regista de Il labirinto del fauno, che ha anche firmato il copione insieme a Vanessa Taylor, è una fiaba gotica ambientata all’inizio degli anni Sessanta in un laboratorio di massima sicurezza del governo statunitense, dove la protagonista Elisa svolge le mansioni di addetta alle pulizie. A causa del suo mutismo, Elisa è intrappolata in una vita di silenzio e isolamento, che viene cambiata per sempre quando lei e la sua collega Zelda scoprono una creatura anfibia dall’aspetto umanoide rinchiusa in una vasca d’acqua, frutto di un pericoloso esperimento segreto.
Elisa è interpretata da Sally Hawkins e la sua amica Zelda dal premio Oscar Octavia Spencer, mentre nelle vesti della creatura c’è Doug Jones, attore feticcio di del Toro (è il suo sesto film col regista messicano). Completano il cast Michael Shannon, Michael Stuhlbarg e Richard Jenkins.
The Shape of Water approderà nelle sale USA il prossimo 8 dicembre, mentre al momento non c’è ancora una data d’uscita italiana. Nell’attesa, ecco l’affascinante trailer rilasciato da Fox Searchlight.

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Prossimamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.