LASCIAMI ANDARE. RECENSIONE

Facebooktwittermail

Marco (Stefano Accorsi) e Anita (Serena Rossi) scoprono di aspettare un bambino. Una lieta notizia soprattutto per Marco, che anni addietro ha perso in un tragico incidente domestico Leo, il figlioletto avuto dalla prima moglie Clara (Maya Sansa). Ma a spezzare la gioia della dolce attesa arriva Perla (Valeria Golino), la nuova proprietaria della casa in cui Marco ha abitato fino al drammatico avvenimento. La donna sostiene di sentire costantemente una strana presenza, che tormenta sia lei che suo figlio Giacomo…

Il 52enne regista toscano Stefano Mordini, attivissimo negli ultimi anni tra cinema e tv, porta sul grande schermo il romanzo Sei tornato (You Came Back) dell’americano Christopher Coake, spostandone l’azione dagli Stati Uniti a Venezia. E proprio la città lagunare – ben immortalata nel periodo dell’acqua alta – si trasforma in una sorta di personaggio, dando man forte alla narrazione con la sua suggestiva capacità di emanare atmosfere plumbee e malinconiche.
Mordini affronta un genere poco battuto dal nostro cinema, il thriller soprannaturale, per addentrarsi in una delicata elaborazione del lutto, forse la più difficile da affrontare, quella scaturita dalla perdita di un figlio in tenera età. Lasciami andare si fa apprezzare specialmente per l’ambientazione – con gli interni delle abitazioni e gli scorci della Serenissima a fungere da luoghi dell’anima – e per l’attenzione dell’autore nel raccontare con toni equilibrati una vicenda altamente drammatica.
Le ambizioni di Mordini finiscono tuttavia per arenarsi nella seconda parte, soprattutto a causa dell’evidente esilità della sceneggiatura scritta dal regista con Francesca Marciano e Luca Infascelli. Non giovano al film alcune scene ripetitive, i personaggi di contorno appena abbozzati e le poco stimolanti divagazioni scientifico-metafisiche, mentre il colpo di scena costruito intorno al personaggio di Perla giunge francamente un po’ telefonato.
Alla fine resta l’interessante tentativo di fare un film diverso, senza dimenticare la lodevole interpretazione di Stefano Accorsi, che abbraccia i tormenti interiori del suo Marco con intensa e misurata partecipazione.

Voto: 2,5/5

Lasciami andare, Italia, 2020. Regia: Stefano Mordini. Interpreti: Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa, Serena Rossi, Antonia Truppo, Lino Musella, Elio De Capitani. Durata: 1h e 38’.

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.