IL SIGNORE DELLE FORMICHE: GIANNI AMELIO RACCONTA IL CASO BRAIBANTI

Facebooktwittermail

La scorsa estate Gianni Amelio ha terminato le riprese del suo nuovo lungometraggio, Il signore delle formiche, un’opera già molto attesa perché promette di riportare in auge uno dei più controversi casi giudiziari della storia italiana.
Il film, interpretato da Luigi Lo Cascio, Elio Germano e Sara Serraiocco, ripercorrerà la dolorosa vicenda di Aldo Braibanti (1922-2014), stimato scrittore, sceneggiatore e drammaturgo, che nel 1968 fu condannato per plagio di un ragazzo. Un’imputazione dietro cui si celava l’accusa di omosessualità e che costrinse Braibanti a scontare due anni di carcere.
La pettinatura e, soprattutto, il tipo di occhiali indossati da Luigi Lo Cascio nella prima immagine ufficiale dal set, non lasciano dubbi sul fatto che a vestire i panni del protagonista sia l’attore de I cento passi. Lo scatto è stato diffuso via social da Kavac Film, che ha prodotto la pellicola con Rai Cinema.
Il signore delle formiche è attualmente in post-produzione e dovrebbe uscire nel 2022. Una curiosità sul titolo del film: tra le varie occupazioni e passioni di Braibanti c’era anche quella per la mirmecologia, la branca della zoologia – o più precisamente dell’entomologia – che si occupa dello studio delle formiche.

Foto: Claudio Iannone

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Prossimamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.