GOLDEN GLOBE 2015: TRIONFA BOYHOOD

Facebooktwittermail

Boyhood di Richard Linklater fa la parte del leone alla 72a edizione dei Golden Globe aggiudicandosi 3 premi, tra cui miglior film drammatico e miglior regista. A questo punto si può considerare in pole position per la notte degli Oscar. Bene anche BirdmanLa teoria del tutto, che si accaparrano 2 riconoscimenti ciascuno. La miglior commedia è The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson. Il Golden Globe “Cecil B. DeMille” alla carriera è stato conferito a George Clooney che, nel discorso di ringraziamento, ha voluto ricordare la tragedia terroristica che ha colpito la città di Parigi.

Miglior film – Drama Boyhood

Miglior film – Musical/Comedy The Grand Budapest Hotel

Miglior regista Richard Linklater, Boyhood

Miglior attore protagonista – Drama Eddie Redmayne, La teoria del tutto

Miglior attore protagonista – Musical/Comedy Michael Keaton, Birdman

Miglior attrice protagonista – Drama Julianne Moore, Still Alice

Miglior attrice protagonista – Musical/Comedy Amy Adams, Big Eyes

Miglior attore non protagonista J. K. Simmons, Whiplash

Miglior attrice non protagonista Patricia Arquette, Boyhood

Miglior film d’animazione Dragon Trainer 2

Miglior film in lingua straniera Leviathan (Russia)

Miglior sceneggiatura Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando BoBirdman

Miglior colonna sonora Johann Johannsonn, La teoria del tutto

Miglior canzone “Glory” da Selma

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.