CLINT IL DURO: 10 BATTUTE DA ANTOLOGIA

Facebooktwittermail

Lo straordinario successo di American Sniper ha confermato una volta di più la grandezza di Clint Eastwood come regista. Non c’è genere cinematografico che non abbia saputo affrontare, e nel tempo la sua sensibilità e il suo tocco si sono affinati enormemente.
Eppure nonostante l’Eastwood regista sia ormai da anni reputato nettamente superiore all’Eastwood attore, l’immagine del duro Clint è un’icona indelebile per i cinefili. Ancora più indimenticabili sono le sue battute pronunciate a denti serrati e con voce roca: che fosse uno spietato pistolero del vecchio West o una carogna di poliziotto, in fondo Clint ha sempre sparato e colpito prima con le battute che con la pistola.
Eccone, di seguito, dieci da antologia.

1. “Allora, sto uscendo. Se vedo qualcuno là fuori lo ammazzo. Se qualche figlio di puttana mi spara addosso, non ammazzo soltanto lui, gli ammazzo anche la moglie e tutti i suoi amici. E poi gli brucio anche la casa. Meglio che nessuno spari. Voglio che facciate per Ned un bel funerale. E non azzardatevi più a sfregiare prostitute! Altrimenti torno e vi ammazzo tutti, figli di puttana!” William Munny (Gli spietati, 1992).

2. “È meglio che prendi nota: sono cattivo, incazzato e stanco. Sono uno che mangia filo spinato e piscia napalm e riesce a mettere una palla in culo a una pulce a duecento metri. Per cui va’ a rompere il cazzo da un’altra parte e levati dalle scatole…” Gunny Highway (Gunny, 1988).

3. “Io so quello che pensi. Ti stai chiedendo se ho sparato sei colpi o solo cinque. Ti dirò che in mezzo a tutta quella baraonda ho perso il conto io stesso. Ma dato che questa è una 44 Magnum, cioè la pistola più precisa del mondo che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Di’, ne vale la pena?” Harry Callaghan (Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo, 1971).

4. “Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? Quello sono io!” Walt Kowalski (Gran Torino, 2008).

5. “Vedi, il mondo si divide in due categorie: chi ha la pistola carica e chi scava. Tu scavi” Joe il Biondo (Il buono, il brutto, il cattivo, 1966).

6. “Ho ucciso donne e bambini, e creature che camminavano e strisciavano in tempi lontani. E adesso sono qui per uccidere te, Little Bill” William Munny (Gli spietati, 1992).

7. “Sergente, levami subito questo sigaro di contrabbando dagli occhi, se no te lo ficco tanto su per il culo che per accenderlo ti scotti il naso” Gunny Highway (Gunny, 1988).

8. “Fate molto male a ridere. Al mio mulo non piace la gente che ride. Ha subito l’impressione che si rida di lui. Ma se mi promettete di chiedergli scusa, con un paio di calci in bocca ve la caverete” Joe (Per un pugno di dollari, 1965).

9. “Ci saranno un milione di motivi per non spedirti all’altro mondo, ma io non riesco a trovarne nessuno” Nick Pulovski (La recluta, 1990).

10. “Il domani non si promette a nessuno” Luther Whitney (Potere assoluto, 1997).

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.