CLAUDIO SANTAMARIA, DA JEEG ROBOT A BRUTTO E CATTIVO

Facebooktwittermail

Da supereroe della periferia romana a rapinatore cattivissimo e senza gambe. Dopo il grande successo di Lo chiamavano Jeeg Robot e la vittoria del David di Donatello come “Miglior attore protagonista”, Claudio Santamaria ritorna sul grande schermo con un altro personaggio fuori dagli schemi in Brutti e cattivi, commedia dark e politicamente scorretta diretta dall’esordiente Cosimo Gomez.
In Brutti e cattivi Santamaria veste i panni del mendicante Papero, che insieme a Ballerina, la sua bellissima moglie priva di braccia, il rasta tossico Merda e il nano rapper Plissé, improvvisa una banda di rapinatori per mettere a segno il colpo della vita. Dopo aver compiuto l’impresa, però, le cose si complicano: ognuno di loro sembra avere un piano tutto suo per tenersi il malloppo.
Brutti e cattivi, che annovera nel cast anche Marco D’Amore e Sara Serraiocco, sarà presentato a Venezia 74, nella sezione Orizzonti, e approderà nelle sale italiane il 19 ottobre 2017. Santamaria si appresta, dunque, a vivere un Festival da protagonista, visto che al Lido presenterà alle Giornate degli Autori il suo primo lavoro da regista, il cortometraggio The Millionairs.

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Prossimamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.