CINEMA IN LUTTO, È MORTO WILLIAM HURT

Facebooktwittermail

“È con grande tristezza che la famiglia Hurt piange la morte di William Hurt, amato padre e attore premio Oscar, il 13 marzo 2022, una settimana prima del suo 72esimo compleanno. È morto in pace, in famiglia, per cause naturali. La famiglia in questo momento chiede il rispetto della privacy”.
Un breve messaggio diffuso dal figlio Will, annuncia l’improvvisa scomparsa di William Hurt, attore stimatissimo dai critici e dai cinefili.
L’interprete statunitense si era imposto all’attenzione del pubblico fin dai suoi esordi all’inizio degli anni Ottanta, vincendo il premio Oscar come miglior attore protagonista per Il bacio della donna ragno (1985).
Hurt conquistò altre tre nomination agli Academy Awards per le performance in Figli di un dio minore (1986), Dentro la notizia – Broadcast News (1987) e A History of Violence (2006).
Nel corso della carriera ha alternato, con eguale successo, ruoli principali e secondari. Lui stesso si era definito “un attore caratterista nel corpo di un protagonista”.
Tra i tanti film che ha arricchito con il suo talento, ricordiamo anche Il grande freddo (1983), Jane Eyre (1996), A.I. – Intelligenza artificiale (2001), The Village (2004), The Good Shepherd – L’ombra del potere (2006), Into the Wild – Nelle terre selvagge (2007).

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.