ADDIO A SUE LYON, INDIMENTICABILE LOLITA DI KUBRICK

Facebooktwittermail

Si è spenta dopo una lunga malattia Sue Lyon, 73enne attrice statunitense che aveva conquistato l’immortalità cinematografica grazie a Lolita (1962) di Stanley Kubrick. Proprio vestendo i panni dell’eterea ninfetta nata dalla penna di Vladimir Nabokov, Sue si aggiudicò un Golden Globe come miglior attrice esordiente.
Tra gli altri suoi film, ricordiamo anche La notte dell’iguana (1964) di John Huston, Missione in Manciuria (1966) di John Ford e L’investigatore (1967) di Gordon Douglas.
Afflitta da una vita privata alquanto tribolata e dalla depressione che la tormentò sin da ragazzina, si ritirò dalle scene all’inizio degli anni ’80. La morte è avvenuta il 26 dicembre scorso a Los Angeles, dopo quasi quattro decenni vissuti lontano dai riflettori.

Facebooktwittermail

Categorie Post:
Contenuti Speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.