banner

TUTTI I SOLDI DEL MONDO. RECENSIONE

Michelle_Williams

Roma, estate 1973. John Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote sedicenne del magnate del petrolio John Paul Getty (Christopher Plummer), viene rapito da una banda di criminali calabresi. Sua madre Gail Harris (Michelle Williams) chiede aiuto al suocero, che però si rifiuta categoricamente di pagare i diciassette milioni di dollari di riscatto e affida il destino del ragazzo nelle mani dell’ex agente CIA Fletcher Chase (Mark Wahlberg). Gail e Chase cominciano così una disperata corsa contro il tempo per trovare una soluzione all’intricata vicenda e salvare la vita al giovane Paul.
Ha un avvio promettente il venticinquesimo film di Ridley Scott, di quelli che lasciano presagire uno spettacolo avvincente. Le atmosfere cupe da thriller, il rapimento nel cuore di una notte romana, i flashback che raccontano l’avido ed arcigno Getty, il preludio a una riflessione sulle conseguenze di chi vota la sua esistenza al dio-denaro. E poi due grandi interpreti come Michelle Williams e Christopher Plummer (sostituto di Kevin Spacey a seguito dell’ormai celebre scandalo molestie), che danno subito la sensazione di aderire perfettamente ai propri personaggi.
L’illusione, però, dura appena una mezzoretta e le falle dello script di David Scarpa, ispirato a fatti realmente accaduti, emergono con evidenza col trascorrere dei minuti. Ad aggravare la situazione c’è poi una ricostruzione storica del nostro Paese a dir poco inverosimile e banale, con i personaggi italiani di contorno che appaiono piatti, stereotipati e, in alcuni casi, persino macchiettistici.
Nei tratti di film (non pochi) in cui Williams e Plummer escono di scena, si inizia ad avvertire un senso di vuoto. La perplessità lascia spazio alla noia e ogni trovata registica o di sceneggiatura è ormai vana, come la presenza di un Mark Wahlberg praticamente impalpabile.
Dulcis in fundo, l’improbabile finale tradisce così esageratamente gli avvenimenti storici, da dare il definitivo colpo di grazia alla credibilità di un film che, al di là della damnatio memoriae di Spacey, ha davvero ben poco per cui essere ricordato.

Voto: 2/5

Tutti i soldi del mondo (All the Money in the World), USA, 2017. Interpreti: Michelle Williams, Mark Wahlberg, Christopher Plummer, Charlie Plummer, Romain Duris, Timothy Hutton, Marco Leonardi. Durata: 2h e 12’.


Categoria Articolo:
Contenuti Speciali

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title