banner

GOLDEN GLOBE 2019: TRIONFANO GREEN BOOK E BOHEMIAN RHAPSODY

golden_globe_2019

La 76esima edizione dei Golden Globe vede Green Book scalare prepotentemente le gerarchie nella corsa agli Oscar. Il film di Peter Farrelly, che uscirà in Italia il prossimo 31 gennaio, ha ottenuto 3 premi, tra cui quello come “Miglior film commedia o musicale”.
Altro trionfatore della serata, un po’ a sorpresa, è stato Bohemian Rhapsody. Il biopic di Bryan Singer su Freddie Mercury e i Queen ha vinto 2 riconoscimenti importanti: “Miglior film drammatico” e “Miglior attore in un film drammatico”, andato al bravissimo Rami Malek.
Molto bene anche Roma di Alfonso Cuarón, vincitore del Golden Globe per la regia e di quello per il “Miglior film straniero”.
Il grande sconfitto di questa edizione è invece A Star Is Born, super favorito della vigilia, che si porta a casa solo il premio per la miglior canzone, Shallow. Delusione anche per BlacKkKlansman di Spike Lee, uscito a mani vuote.
Tra gli altri trionfatori c’è Christian Bale, autore di una superba prova in Vice – L’uomo nell’ombra, che si è aggiudicato il Golden Globe come “Migliore attore in un film commedia o musicale”, ma si è soprattutto distinto per il discorso più singolare: “Grazie a mia moglie che mi suggerisce tutto e mi ha detto di essere breve. E grazie a Satana per avermi aiutato a interpretare il diavolo”.
Di seguito, ecco l’elenco con tutti i vincitori per il cinema.

Miglior film drammatico Bohemian Rhapsody

Miglior film commedia o musicale Green Book

Miglior regista Alfonso Cuarón per Roma

Migliore attrice in un film drammatico Glenn Close per The Wife – Vivere nell’ombra

Migliore attore in un film drammatico Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Migliore attrice in un film commedia o musicale Olivia Colman per La favorita

Migliore attore in un film commedia o musicale Christian Bale per Vice – L’uomo nell’ombra

Migliore attrice non protagonista Regina King per Se la strada potesse parlare

Migliore attore non protagonista Mahershala Ali per Green Book

Migliore sceneggiatura Brian Hayes, Peter Farrelly e Nick Vallelonga per Green Book

Miglior film d’animazione Spider-Man – Un nuovo universo

Miglior film straniero Roma (Messico)

Migliore colonna sonora originale Justin Hurwitz per First Man – Il primo uomo

Migliore canzone originale Shallow (Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando, Andrew Wyatt)dal film A Star Is Born


Categoria Articolo:
Contenuti Speciali

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title